Ripartenza a passo di Nordic walking sul territorio Pisano e Lucchese

maggio giugno vol nwL’associazione Ampliamente asd promotrice del Nordic Fit Walking riprende le attività “open air” !

Dai un’occhiata al volantino.

Se vuoi saperne di più sulle attività corsi – allenamenti – lezioni itineranti scrivi a: info@apassonordico.it o consulta il sito ufficiale www.apassonordico.it

luglio agosto vol nw
Le attività vengono svolte nel rispetto delle normative vigenti, adottando appositi protocolli emessi dall’ Ente di Promozione AICS.

IL MIGLIORE RITMO DI CAMMINO DA SOSTENERE IN TEMPI DI COVID

IMG_20210320_174938

I camminatori lenti hanno quasi quattro volte più probabilità di morire a causa del COVID-19 e hanno oltre il doppio del rischio di contrarre una versione grave del virus!.

Lo affermano i ricercatori del National Institute for Health Research (N.I.H.R.) del Leicester Biomedical Research Centre condotto dal professor Tom Yates.

Cosa intendiamo quando parliamo di camminare lentamente?

Una velocità inferiore a 4,8 chilometri all’ora è definita lenta, la velocità invece di 6,4 chilometri all’ora è media/ veloce, altresì “vivace” abbastanza veloce è da 6,4 chilometri in su.

Premessa: gli scienziati stavano studiando i collegamenti tra l’indice di massa corporea e il ritmo di deambulazione legato al virus e in considerazione che l ‘obesità è un fattore di rischio per il Covid e in generale, hanno approfondito quel campo traendo nuovi risultati.

Lo studio su 412.596 partecipanti alla Biobanca britannica di mezza età ha esaminato la relativa associazione dell’indice di massa corporea (IMC) e il ritmo di camminata auto-segnalato con il rischio di contrarre una grave mortalità da COVID-19.

L’analisi ha rilevato che i camminatori lenti di peso normale hanno quasi 2,5 volte più probabilità di sviluppare covid-19 grave e 3,75 volte più probabilità di morire a causa del virus rispetto ai normali camminatori veloci di peso normale.

“Sono del parere che gli studi in corso sulla salute pubblica e sulla sorveglianza della ricerca dovrebbero prendere in considerazione l’inserimento di semplici misure di forma fisica come il ritmo di camminata auto-segnalato oltre all’IMC, come potenziali rilevatori di rischio dei risultati covid-19 che potrebbero in ultima analisi consentire migliori metodi di prevenzione che salvano vite umane. “

Lo ha dichiarato il professor Yates, ricercatore capo per lo studio e professore di attività fisica, comportamento sedentario e salute presso l’Università di Leicester, che continua affermando:

“Sappiamo già che l’obesità e la fragilità sono fattori di rischio chiave per i risultati covid-19. Questo è il primo studio a dimostrare che i camminatori lenti hanno un rischio molto più elevato di contrarre gravi risultati covid-19, indipendentemente dal loro peso.

“Con la pandemia che continua a mettere a dura prova i servizi sanitari e le comunità, identificare le persone più a rischio e adottare misure preventive per proteggerle è fondamentale.”

“I camminatori veloci hanno dimostrato di avere generalmente una buona salute cardiovascolare e cardiaca, rendendoli più resistenti agli stressanti esterni, compresa l’infezione virale, ma questa ipotesi non è ancora stata stabilita per le malattie infettive.

“Mentre grandi studi di database di routine hanno riportato l’associazione di obesità e fragilità con esiti COVID-19, i database clinici di routine non hanno attualmente dati sulle misure della funzione fisica o dell’idoneità.”

Un’altra scoperta chiave di questa ricerca è stata che i camminatori lenti di peso normale sono più a rischio sia per la grave mortalità da COVID-19 che da COVID-19 rispetto ai camminatori veloci con obesità. Inoltre, il rischio era uniformemente elevato nei camminatori lenti di peso normale e nei camminatori lenti con obesità.

Per maggiori dettagli e leggere il report dei risultati dello studio “Obesity, walking pace and risk of severe COVID-19 and mortality: analysis of UK Biobank”, potete consultare la pubblicazione sull’International Journal of Obesity. Lo studio èstato pubblicato il 26 febbraio 2021.

L’analisi è stata limitata all’Inghilterra e i risultati sono stati valutati durante la prima ondata della pandemia.

Quale miglior forma di camminata “di buon passo” possiamo scegliere meglio del nordic walking? . Buon movimento a passo nordico! (ndr)

APERTURA NUOVA STAGIONE SPORTIVA A PASSO DI NORDIC WALKING

Siete alla ricerca di un’attività motoria da fare all’aria aperta in totale sicurezza scoprendo le bellezze naturalistiche del territorio Pisano ma non solo e coinvolgendo i muscoli del corpo a 360°? Se la risposta è SI, non vi resta che iniziare a fare il Nordic Walking.

Domenica 13 Settembre nel Parco di Coltano presso l’Agriturismo Lago le Tamerici puoi avvicinarti a questa disciplina sportiva direttamente con i promotori ufficiali della camminata nordica sul territorio Pisano, l’associazione Ampliamente Asd, che sarà presente nel pomeriggio con un punto informazioni e per lezioni dimostrative. Logo AMPLIAMENTE 2020

A partire dalle ore 15:00 fino alle ore 17:00 OPEN DAY & Campagna Tesseramento 2020/2021.

Prendi parte alle LEZIONI DIMOSTRATIVE DI NORDIC fit WALKING DI 30 MINUTI POTRANNO PARTECIPARE MASSIMO 10 PERSONE.

PRENOTA LA TUA LEZIONE DIMOSTRATIVA GRATUITA MA FALLO IN FRETTA I POSTI SONO CONTINGENTATI!!!

Invia un messaggio WHATSAPP – SMS al numero di segreteria 339.199.9121 o scrivi una e-mail a info@apassonordico.it indicando con l’orario che preferisci tra quelli sotto in elenco:

Orari delle lezioni dimostrative Nordic fit Walking:
1) dalle ore 15:00 alle ore 15:30
2) dalle ore 15:30 alle ore 16:00
3) dalle ore 16:00 alle ore 16:30
4) dalle ore 16:30 alle ore 17:00.
< Saranno adottate tutte le disposizioni in materia di anti -covid.>

“Un emozione va provata no spiegata …proprio come la nostra amata disciplina  sportiva, il nordic walking.” L.M.

  

Nordic Walking: siamo verso la ripartenza?

Le tanto attese linee guida per la ripresa dello sport ?   linee guida sport                                           Quale “destino” per i praticanti di Nordic Fit Walking?

Ad oggi non sono ancora definitive le linee guida per la ripresa delle attività sportive il cui testo in bozza dell’Ufficio sport del Governo è trapelato erroneamente nelle scorse ore. ( riportiamo quelle che potevano interessare di più la nostra disciplina punto 9- 10 adesso non più visibili) forniva le indicazioni generali e le azioni di mitigazione necessarie ad accompagnare la ripresa dello sport.

Il documento, per ora non presente sui portali di fonti ufficiali, riproduceva in altro formato le linee guida già pubblicate dall’Ufficio Sport della PCM il 04.05.2020. ripartire in sicurezza

PRATICHE DI IGIENE                                             All’interno del sito dovrà essere garantita la possibilità di effettuare le seguenti pratiche igieniche:

• lavarsi frequentemente le mani, anche attraverso appositi dispenser di gel disinfettanti;

• mantenere la distanza interpersonale minima di 1 metro, preferibilmente 2, in caso di attività metabolica a riposo.

Ad esempio per gli utenti in caso di attesa, riposo e inoltre per tutti gli operatori sportivi;

• mantenere la distanza interpersonale minima adeguata all’atto motorio, al carico metabolico e alle altre misure di mitigazione disponibili;

• non toccarsi mai occhi, naso e bocca con le mani;

• starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie; se non si ha a disposizione un fazzoletto, starnutire nella piega interna del gomito;

• evitare di lasciare in luoghi condivisi con altri gli indumenti indossati per l’attività fisica, ma riporli in zaini o borse personali e, una volta rientrato a casa, lavarli separatamente dagli altri indumenti;

• bere sempre da bicchieri monouso o bottiglie personalizzate;

• gettare subito in appositi contenitori i fazzolettini di carta o altri materiali usati (ben sigillati).

Ai fini della attuazione delle buone pratiche igieniche dovranno essere messi a disposizione:

• procedure informative affisse nel sito sportivo, nelle zone di accesso, nei luoghi comuni, nelle zone di attività sportiva, nonché negli spogliatoi e nei servizi igienici;

• gel igienizzante;

• sistema di raccolta dedicato ai rifiuti potenzialmente infetti (es.fazzoletti monouso, mascherine/respiratori);

• indicazioni sulle corrette modalità e tempi di aerazione dei locali;

• specifiche attività di filtrazione dell’aria nei locali chiusi ad alta densità di persone o di attività, ad esempio tramite purificatori di aria dotati di filtri HEPA destinati a diminuire la quantità di aerosol;

• sanitizzazione ad ogni cambio turno;

• vietare lo scambio tra operatori sportivi e personale comunque presente nel sito sportivo di dispositivi (smartphone, tablet, ecc.) e di attrezzi sportivi; in alternativa, prevedere adeguate sanitizzazioni.

In aggiunta, coloro che praticano l’attività, hanno l’obbligo:

• di disinfettare i propri effetti personali e di non condividerli (borracce, fazzoletti, attrezzi, ecc..);

• di arrivare nel sito già vestiti adeguatamente alla attività che andrà a svolgersi o in modo tale da utilizzare spazi comuni per cambiarsi e muniti di buste sigillanti per la raccolta di rifiuti potenzialmente infetti;

• di non toccare oggetti e segnaletica fissa.

MODALITA’ DI ATTUAZIONE DELLE MISURE

A seguito dell’emanazione del presente documento sarà compito e responsabilità dei singoli enti riconosciuti dal CONI e/o dal CIP (Federazioni Sportive Nazionali, Discipline Sportive Associate, Enti di promozione sportiva, Federazioni Sportive Paralimpiche, Discipline Sportive Paralimpiche, Enti di promozione sportiva paralimpica) emanare appositi protocolli applicativi di dettaglio – o, se del caso, integrare quelli già adottati – i quali, oltre alle indicazioni del presente documento, dovranno tenere conto delle specificità delle singole discipline e delle indicazioni tecnico-organizzative al fine di garantire il rispetto delle misure di sicurezza da parte dei soggetti che gestiscono impianti sportivi e che rientrano nella propria rispettiva competenza.

Le presenti Linee-Guida si applicano anche a qualunque altra organizzazione, ente o associazione che si occupi di esercizio fisico e benessere dell’individuo.

(Ufficio per lo sport Presidenza del Consiglio dei Ministri, 16/5/20)

segui le istruzioni emanate

Sono invece state rese note nella notte le Linee guida generiche della Conferenza delle Regioni per la riapertura delle attività economiche, tra cui palestre e piscine.

“Lo Sport riparte in sicurezza” – Atletica Leggera & Nordic Walking

Lo Sport Riparte in Sicurezza è il nuovo rapporto redatto dal Politecnico di Torino per il CONI.Copertina Lo sport riparte in sicurezzaIn questo articolo si evidenzia la disciplina sportiva del Nordic Walking inserita come sappiamo tra le discipline dell’Atletica Leggera, mettendo in evidenza come la FIDAL ( Federazione Italiana di Altetica Leggera) e AICS ( Associazione Italiana Cultura Sport) l’ente sportivo tra i più importanti e noti nel settore sportivo dilettantistico, hanno redatto le loro tabelle.

“… questo studio serve per certificare i diversi fattori di rischio delle 387 discipline sportive facenti capo al CONI e al Comitato Italiano Paralimpico, fornendo indicazioni e azioni di mitigazione che possano accompagnare la ripresa dell’attività agonistica, quando sarà finito il lockdown, in virtù delle specificità proprie di ciascuna disciplina, con carattere temporaneo e strettamente legate alla fase di emergenza, sebbene alcune potranno essere utili anche ad emergenza superata.

Rapporto Fidal rischio contagio…è stato quindi richiesto alle Federazioni Sportive Nazionali, alle Discipline Sportive Associate e agli Enti di Promozione Sportiva – che hanno prontamente fornito la più piena collaborazione – di compilare un questionario analitico predisposto sulla base di un modello di analisi di rischio.Rapporto Aics rischio contagio

Il modello proposto evidenzia per ciascuna disciplina sportiva gli aspetti valutativi della distanza, dei dispositivi di protezione e della possibilità di utilizzo di tecnologie applicate allo sport (cosiddetta digitalizzazione).

È stato chiesto di indicare per ogni singola voce – applicata a ciascuna disciplina sportiva e con riferimento al luogo di pratica, nonché alla natura dell’evento (allenamento/gara) – il relativo fattore di rischio dove: 0= inesistente; 1=scarso; 2=medio; 3=alto; 4=elevato.

Il CONI ha da subito offerto il proprio contributo al decisore politico per l’individuazione dei fattori di rischio nello specifico settore sportivo. Sarà poi il Governo a decidere i modi e i tempi della progressiva ripresa di allenamenti e gare dei diversi sport, garantendo adeguati livelli di tutela della salute e sicurezza di tutti, come già fatto per altri settori importanti della vita del Paese. Infatti il titolo dell’iniziativa realizzata dal Politecnico di Torino è “Ognuno protegge tutti”, tenendo conto dei diversi fattori di rischio di ogni disciplina sportiva.

Per assicurare la ripartenza in sicurezza con gli allenamenti, il Report è integrato con il protocollo di screening ad hoc e le raccomandazioni elaborati dalla Federazione Medico Sportiva Italiana (FMSI), in qualità di Federazione medica del CONI e unica Società Scientifica accreditata dal Ministero della Salute per la Medicina dello Sport.” ( coni.it – News 28 Aprile 2020)

Il rapporto completo è consultabile a questo link:  LO SPORT RIPARTE IN SICUREZZA

La redazione coglie l’occasione per augurare a tutti i suoi lettori BUON 1° MAGGIO.

Apre la palestra virtuale per i praticanti di nordic Walking

video lezioni nw ampliamenteAmpliamente ad Aprile apre la sua “palestra virtuale” online dove i soci potranno continuare ad allenarsi comodamente nel proprio spazio casalingo.

Parola d’ordine: restiamo a casa!

“Una nuova avventura per un periodo particolare.

Stiamo vivendo tutti delle giornate piene di incertezza e nessuno sa bene come agire e al momento quello che dobbiamo fare è rispettare le regole restando a casa. Nelle lezioni verranno trattati allenamenti di tonificazione muscolare funzionali e complementari inerenti la disciplina del Nordic Walking.

Una cosa ci accomuna: la voglia e la passione per il movimento e lo sport.                       Ci auguriamo che questo momento diventi per noi un opportunità di vicinanza, per poter rinascere, ed essere pronti per uscire.

La nostra salute è un bene prezioso e per chi come noi pratica sport sa benissimo che quest’ultimo ci insegna che disciplina e rispetto delle regole permettono di respingere ansia e nervosismo ed il movimento è sicuramente un ottimo alleato.

L’obiettivo dell’associazione è dare la possibilità a tutti i soci e simpatizzanti del Nordic Walking di allenarsi anche a distanza con esercizi ad hoc in attesa di riprendere l’attività fuori porta.” ( Lorenzo Maio – Responsabile Tecnico Nazionale).

Un augurio a tutti per uscire presto da questa situazione: covid-19. (ndr)

Emergenza CODIV-19 – PASSEGGIATE SI O NO? SICUREZZA!

Cari amici camminatori, nordic walkers noi che l’aria aperta è uno stile di vita in questo momento dobbiamo cercare di limitare le nostre “uscite” e RESTARE A CASA!

RISPETTIAMO LE INDICAZIONI è L’UNICO MODO PER LIMITARE PREVENIRE IL NUMERO DI CONTAGIATI E DI CONSEGUENZA ANCHE QUELLO DEI MORTI!

Ricordiamo che possiamo uscire solo nel caso in cui ci siano 3 motivazioni:   comprovate esigenze lavorative, motivi di salute, situazioni di necessità.

Anche se il decreto non limita le passeggiate e lo sport all’aria aperta, purché a distanza gli uni dagli altri, evitando così forme di assembramento anche di piccoli gruppi di persone, le autorità ci invitano a una maggiore prudenza e a evitare qualsiasi spostamento non necessario. attività aria aperta restiamo a casa

Ma cosa riporta il decreto riguardo le “Passeggiate all’aria aperta”:
Inizialmente le nuove norme hanno sollevato alcuni dubbi non vietando espressamente di non uscire per una passeggiata o fare jogging ma da pochissimi minuti sono state aggiornate le f.a.q. del Ministero dell’Interno.
Al di là dell’incertezza normativa che si era venuta a creare, il messaggio è chiaro ed è di rimanere a casa, anche se jogging e passeggiate non sono espressamente vietati.

Autocertificazione anche per muoversi a piedi!
Si può uscire a piedi, ma solo in caso di necessità, per motivi medici, di lavoro.
In ogni caso, si dovrà avere sempre con se l’autocertificazione, in cui oltre alle proprie generalità, occorre dichiarare la ragione per cui non si è in casa.

Attenzione alle multe:
Occorre fare molta attenzione e attenersi scrupolosamente alle indicazioni fornite dalle autorità. Polizia e carabinieri infatti possono ritenere infondata la motivazione fornita nell’autocertificazione al fine di garantire la sicurezza pubblica.

Cosa si rischia ?
Da una multa a una denuncia penale per inottemperanza all’ordine di un’autorità (articolo 650 del Codice penale). Si può incorrere all’arresto fino a tre mesi o una sanzione fino a 206 euro o all’arresto da 1 a 12 anni se si risulta positivi al virus (art 452 CP).

Clicca qui per scaricare il Modulo di Autodichiarazione del Ministero dell’interno.

Camminata sportiva! Aderisci anche tu a “In forma camminando”

IN FORMA CAMMINANDO.. A BUTI 2020Per tutti gli appassionati del cammino vi comunichiamo l’iniziativa proposta dall’associazione Sportiva Dilettantistica Ampliamente : “IN FORMA CAMMINANDO”.

Da Lunedì 20 Gennaio il Lunedì e il Venerdì con il seguente orario: 16:30 – 17:30.
Le camminate si svolgeranno nelle aree verdi, piste ciclo/pedonali e sentieri nel Comune di Buti in provincia di Pisa.

I percorsi proposti saranno ogni volta diversi e studiati in base alle capacità fisiche del gruppo che si verrà a formare.
Il ritrovo dei partecipanti, punto di partenza delle camminate sarà comunicato agli iscritti al momento della loro adesione.

REQUISITI PER PARTECIPARE:
> Richiesta adesione, Iscrizione all’associazione Ampliamente per l’anno sportivo 2019/2020;
> Essere in possesso di certificato medico per attività sportiva non agonistica o agonistica in corso di validità.

Partecipando a “In forma camminando” potrete imparare la tecnica della camminata sportiva – Fit Walking che consiste in: riscaldamento muscolare, camminata guidata con esercizi specifici, stretching e defaticamento conclusivo.

Informazioni & iscrizioni:
Contattare la segreteria dell’associazione Ampliamente:                        info@apassonordico.it  –  339.199.9121-  www.apassonordico.it

> Le attività sono seguite da Tecnici sportivi qualificati.
< Attività riservata ai soci.>

In Toscana a Buti la Camminata tra gli Olivi 3°edizione

Una sinergia tra coltivatori, frantoiani e… camminatori!camminatatragliolivi2019 Buti Partner Ampliamente asd

La Camminata tra gli olivi in Toscana vede il suo svolgimento anche nel paese di Buti in provincia di Pisa e quest’anno avrà come tema: “PASSEGGIANDO ALLA SCOPERTA DEL MONTE D’ORO”.

L’associazione sportiva dilettantistica Ampliamente, quest’anno come per la prima edizione, è di nuovo partner dell’iniziativa e si occuperà come sempre di riunire, ed essere il punto di riferimento dei loro soci e dei simpatizzanti della camminata nordica, Nordic e FitWalking.

Domenica 27 Ottobre l’appuntamento è in piazza Garibaldi alle ore 9:30.

La camminata tra gli olivi è una giornata Nazionale che quest’anno giunge alla terza edizione. L’iniziativa è promossa dall’associazione nazionale Città dell’Olio di cui fa parte anche il Comune di Buti, organizzatore dell’evento a livello locale, con l’obiettivo di promuovere il prodotto tipico, il paesaggio, le tradizioni e il patrimonio culturale del territorio.
Dettagli camminata come da volantino ufficiale: 

Durata 2 h – Distanza 4,50 Km – Difficoltà Media

Informazioni: camminatatragliolivibuti@gmail.com – 0587 722544

Open day Nordic fit walking al Passo Prato Ceragiola

Si svolgera sul Monte Serra l’open day di Nordic fit Walking promosso dall’Associazione sportiva dilettantistica Ampliamente. Di seguito il comunicato ufficiale.Open day Nordic fit walking
Il Consiglio Direttivo Ampliamente asd è lieto di invitarvi al primo incontro del nuovo anno sportivo dove sarà possibile richiedere sia il rinnovo del tesseramento sia fare la domanda a nuovo socio.

L’incontro si terrà Domenica 29 Settembre alle ore 9:30 al Passo al Prato Ceragiola – Monte Serra (Pi).

> ISCRIZIONE ENTRO Giovedì 26 SETTEMBRE <

IMPORTANTE : Se interessato a partecipare ti chiediamo di cliccare sul seguente link per procedere alla pre-iscrizione. > MODULO ISCRIZIONE

PROGRAMMA :

– 9:30 Accoglienza e registrazione partecipanti
– 10:00 Presentazione attività e inizio camminata ( solo per chi ha compilato e inviato il modulo )
– 12:00 Saluti
Durante l’incontro potrete ottenere tutte le informazioni utili alla conoscenza delle attività associative.

Buona stagione sportiva!